Lavorazioni

La produzione degli
olii essenziali

Essenzialmente ci sono tre metodi di estrazione dell’olio essenziale: il primo consiste nell’ operare sul frutto intero prima dell’estrazione del succo; il secondo nell’operare sulla scorza dopo l’estrazione del succo; il terzo metodo consiste nell’estrazione del succo e dell’olio essenziale contemporaneamente.

1

Estrazione degli olii essenziali

I procedimenti per l’estrazione degli olii essenziali possono essere classificati in base al tipo di azione esercitata sul frutto:

- per compressione della superficie della scorza con la tradizionale macchina siciliana denominata "Sfumatrice"; quest’ultima sfrutta la naturale pressione esercitata dall’olio essenziale all’interno degli otricoli, che fa sì che esso sprizzi fuori quando la scorza viene piegata e compressa
- per abrasione ("Pelatura") della superficie dell’agrume che contiene l’olio essenziale negli otricoli con la tradizionale macchina siciliana denominata "Pelatrice"
- attraverso la pressione fornita da torchi continui: "Torchiato"
- attraverso la pressione fornita dalle macchine FMC

L’estrazione del succo può avvenire: preliminarmente con la Birillatrice prima dell’invio della scorza alla Sfumatrice oppure successivamente all’estrazione dell’olio essenziale con la Pelatrice o contemporaneamente all’estrazione dell’olio essenziale con le FMC o con i Torchi.

2

Concentrati e deterpenati

I concentrati ed i deterpenati sono caratterizzati da una più alta solubilità in alcohol e da una notevole stabilità. Si ottengono attraverso la separazione dei terpeni meno profumati e dei sesquiterpeni, rispettivamente deterpenazione (olii essenziali deterpenati) e desesquiterpenazione (olii essenziali desesquiterpenati).

3

Distillati

La produzione delle olii essenziali distillati (Peratoner) ha un ruolo complementare ed è limitato all’ottenimento di olii essenziali contenuti in emulsioni molto dense e difficilmente recuperabili per centrifugazione.
Inoltre, per il recupero di olii essenziali da fiori, ramoscelli e foglie degli agrumi, la procedura più comunemente applicata è la distillazione a vapore.
I più importanti sono il “Neroli Bigarade” e i vari "Petitgrain" (Bigaradier, Bergamotier, Citronnier e Mandarinier), ottenuti rispettivamente, dai fiori e dai ramoscelli e foglie.

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa. maggiori informazioni